Mondo Macchina: l'informazione dedicata alla meccanizzazione per
l'agricoltura, il giardinaggio e il movimento terra.
Versione ItalianaEnglish Version

Anno 2019 Numero 11

News
novembre 2019

Peruzzo, sessantanni di successi

Ha scelto la prestigiosa cornice di Villa Contarini a Piazzola sul Brenta, l’azienda Peruzzo di Curtarolo (PD), per celebrare i 60 anni di attività. Una cena di gala, le testimonianze dei titolari dell’azienda, una suggestiva narrazione della sua storia sono i momenti chiave di una serata, il 6 settembre scorso, che ha visto la partecipazione di numerosi qualificati ospiti. Azienda leader nella produzione di macchine per gli allevamenti, biotrituratori e macchine per la manutenzione del verde, Peruzzo si è imposta come una delle realtà più dinamiche nel campo della meccanica agricola attraverso un percorso che l’ha vista in costante evoluzione e capace di ampliare la rosa dei propri modelli in funzione delle esigenze delle imprese agricole e dell’evoluzione dei mercati. Costituita nel 1959 con la formale registrazione presso la Camera di Commercio, l’azienda aveva iniziato la propria attività già nel 1955 con la fabbricazione del Super 50, un molino a martelli per produzione di farine per gli allevamenti. A pensare quella macchina, la vera “numero uno” di casa Peruzzo, è stato Adriano Peruzzo, fondatore dell’azienda veneta e suo attuale presidente. Adriano ha alle spalle un passato di olimpionico azzurro nella disciplina del ciclismo su pista, ma oltre a quella per le “due ruote” nutre la passione per la meccanica. Ed è proprio questa passione a guidarlo nella creazione di una delle aziende più dinamiche del territorio, che ben presto sa farsi valere anche sui mercati internazionali. Sono gli anni del boom economico, nei quali i consumi e gli stili di vita degli italiani stanno cambiando profondamente, comprese le abitudini alimentari. Da cibo “di lusso”, la carne inizia ad entrare nella dieta quotidiana, e gli allevamenti intensivi sarebbero presto diventati realtà anche in Italia. Così, dopo il Super 50, l’impresa inizia ad ampliare la gamma con i molini Universal e con gli impianti per mangimifici (il primo modello è il Comby), non prima però di aver rafforzato la propria capacità produttiva con un nuovo capannone a Curtarolo. Nella storia di successi della Peruzzo c’è anche un’altra data da tenere a mente, si tratta del 1978 anno in cui la ditta realizza il primo trinciastocchi, seguito nel 1980 dal primo modello di trinciasarmenti con raccolta e, cinque anni più tardi, da una trinciasarmenti con dispositivo di scarico in altezza. Per il comparto della manutenzione del verde, quel sistema rappresenta un’importante innovazione che anticipa il trend di mercato. Quelle macchine rappresentano, del resto, una svolta nella strategia imprenditoriale dell’azienda veneta, perché segnano l’inizio di una policy orientata alla differenziazione produttiva, fortemente voluta da Roberto e Lorenzo Peruzzo, managing director, che fin dagli anni ‘80 affiancano Adriano nella gestione dell’azienda. La differenziazione produttiva non si ferma con le trinciasarmenti ma prosegue anche all’inizio degli anni ‘90 con la progettazione della prima gamma di biotrituratori semiprofessionali, uno dei segmenti di mercato nei quali la casa veneta può vantare posizioni di leadership. Tecnologie per gli allevamenti (linea Zootech), biotrituratori (linea Biomass), macchine per la manutenzione del verde (linea Greenpro) sono oggi le tre gamme di prodotto che vedono la Peruzzo tra i principali player internazionali. Un ruolo, questo, che Adriano e i suoi figli hanno saputo conquistare, grazie alla capacità di puntare su prodotti e processi di fabbrica altamente innovativi (l’impianto fotovoltaico dello stabilimento di Curtarolo produce circa 104 mila kWh). Oggi, a 60 anni dalla sua nascita, in un contesto economico e tecnologico molto diverso da quello di allora, l’azienda padovana sta raccogliendo con successo le sfide lanciate dall’agricoltura 4.0. Su questo versante la ditta è in prima linea con le sue soluzioni all’insegna dell’automazione, della robotizzazione, dell’alimentazione elettrica.

a cura della Redazione

PAACE AUTOMECHANIKA MEXICO 22 – 24 luglio 2020 Città del Messico (Messico)
kim.porter@usa.messefrankfurt.com
International Agriculture, Forestry and Horticulture Exhibition 24 - 27 luglio 2020 Libramont (Belgio)
foire@foiredelibramont.com
INDO AGRI EXPO 28 - 30 luglio 2020 Jakarta International Expo, Kemayoran (Indonesia)
joash@kristamedia.com
AGRO & POULTRY EAST AFRICA 31 luglio - 03 agosto 2020 Diamond Jubilee Hall, Dar-Es-Salaam