Mondo Macchina Nr. 3-4 - Anno 2022

n. 3-4/2022 37 BRAND Seppi M, un impianto adalta sostenibilità Seppi M, ahigh sustainability plant a cura della Redazione Dopo diversi anni di progettazione e costruzione, lo scorso febbraio è stato completato il nuovo stabilimento produttivo della Seppi M, ditta di Caldaro (Bolzano) specializzata nella realizzazione di trinciatrici, frese e frantumasassi. La creazione di una nuova struttura, per la cui sede è stata scelta la zona industriale di Mezzolombardo (Trento), si è resa necessario in seguito alla forte espansione del business che l’azienda altoatesina ha registrato a partire dal 2012. «Negli ultimi 10 anni abbiamo triplicato il nostro volume d'affari, e per questo motivo l’attuale impianto di Caldaro non era più in grado di soddisfare le nostre esigenze», ha spiegato Lorenz Seppi, presidente del consiglio di amministrazione della casa di Caldaro. Lorenz Seppi ha anche chiarito le ragioni che hanno spinto la ditta a puntare sulla città del Trentino. «Abbiamo cercato un sito compatibile con una ulteriore espansione della nostra attività. Mezzolombardo – ha aggiunto il presidente del consiglio di amministrazione della Seppi M – si è rivelata una località strategica dal punto di vista dei collegamenti con la rete viaria. Inoltre, il Comune e la Provincia di Trento si sono dimostrati favorevoli all’insediamento e hanno a loro volta sostenuto il progetto». L’edificazione del nuovo stabilimento ha avuto un impatto positivo anche sul panorama urbano di Mezzolombardo poiché ha permesso di riqualificare un’area degradata, dove erano localizzati gli impianti in disuso di una fabbrica tessile. I vecchi edifici sono stati demoliti e al loro posto ne sono stati costruiti di nuovi seguendo i più avanzati standard ambientali e di sicurezza. Esteso su una superficie di oltre 25.000 metri quadrati in cui sono stati realizzati tra gli altri gli spazi produttivi, un magazzino merci, un edificio amministrativo, uno showroom, lo stabilimento di Mezzolombardo ha anche una maggiore sostenibilità energetica, grazie all’impianto fotovoltaico che lo rende meno dipendente dagli approvvigionamenti esterni. by Editorial Staff After several years of planning and construction, the new production facility of Seppi M, a company from Caldaro (Bolzano) specialising in the manufacture of shredders, cutters and stone crushers, was completed last February. The creation of the new facility, for which the industrial area of Mezzolombardo (Trento) was chosen, became necessary following the strong business expansion that the South Tyrolean company recorded since 2012. "In the last 10 years we have tripled our business volume, which is why the current plant in Caldaro was no longer able to meet our needs," explained Lorenz Seppi, chairman of the board of directors of the company. Lorenz Seppi also clarified the reasons for the company's decision to focus on the town in Trentino. "We were looking for a site compatible with further expansion of our business. Mezzolombardo - added the chairman of the Seppi M board of directors - proved to be a strategic location from the point of view of road connections. In addition, the municipality and the province of Trento were in favour of the location and supported the project. The construction of the new plant has also had a positive impact on the urban landscape of Mezzolombardo, as it has made it possible to redevelop a degraded area where the disused facilities of a textile factory were located. The old buildings were demolished and new ones built in their place, complying with the most advanced environmental and safety standards. Covering an area of more than 25,000 square metres, including production areas, a goods warehouse, an administrative building and a showroom, the Mezzolombardo factory is also more energy sustainable, thanks to a photovoltaic system that makes it less dependent on external supplies.

RkJQdWJsaXNoZXIy NTY4ODI=