L'informazione sulla meccanizzazione per l'agricoltura, il giardinaggio, componentistica e multifunzionalità.
Eventi

Robot autonomi, una competizione per testarne le prestazioni

di Giovanni M. Losavio
luglio - agosto - settembre 2022 | Back

Si è svolta a Montoldre (Francia), dal 7 al 10 giugno, la prima competizione ufficiale di robot autonomi per il diserbo delle colture di pieno campo. La manifestazione, denominata ACRE (Agri-food Competition for Robot Evaluation) è stata organizzata dal Politecnico di Milano e dal Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali dell’Università degli Studi di Milano in partnership con l’Institut national de la recherche agronomique ed il Laboratoire national de métrologie et d'essais. La competizione – spiegano i promotori – è stata finanziata dalla Commissione Europea nell'ambito del progetto Horizon 2020 METRIC, finalizzato ad incentivare la diffusione dei robot e dell’intelligenza artificiale.

La gara ACRE di Montoldre, dedicata a macchine in grado di compiere le operazioni di diserbo in totale autonomia dal controllo umano, ha impegnato i “concorrenti” in diverse tipologie di prove. Dal riconoscimento delle infestanti alla capacità di movimento autonomo sul campo, fino all’erogazione dei trattamenti lungo le fila, ciascuna prova della competizione è stata valutata dai ricercatori secondo rigorosi criteri scientifici che hanno permesso di misurare le prestazioni dei robot in modo oggettivo e ripetibile, al fine di parametrarne le capacità. La prima edizione di ACRE – hanno detto gli organizzatori – è stata dedicata al diserbo poiché si tratta di lavorazioni sensibili, rispetto alle quali l’impiego di tecnologie autonome può portare importanti vantaggi sotto il profilo ambientale, sociale ed economico. L’impiego di robot permetterebbe infatti   di ridurre in modo significativo, se non addirittura di eliminare del tutto l’utilizzo di prodotti chimici. Dopo le gare di Montoldre, che a causa dell’emergenza sanitaria hanno avuto un limitato numero di partecipanti, il progetto ACRE farà tappa a Cornaredo (Milano).

L’appuntamento è per maggio 2023, una data che dovrebbe permettere agli organizzatori di coinvolgere un numero ancora più ampio di costruttori di robot agricoli, di aziende agricole “smart” e di produttori di attrezzature agricole. L’obiettivo è quello di consolidare quella partnership tra industria agro-meccanica italiana e istituti di ricerca specializzati nella robotica e nell’intelligenza artificiale, che molto può contribuire alla diffusione delle tecnologie di ultima generazione. Esperienze come quelle della competizione ACRE e del progetto METRICS indicano infatti che nel campo della robotica queste sinergie tra industria e ricerca sono essenziali per colmare il gap tecnologico che ancora separa l’Italia dai Paesi più innovativi.

Gallery

I PIÙ LETTI degli ultimi numeri

GLI APPUNTAMENTI della meccanizzazione

23 - 28 luglio 2024 Luanda (Angola) FILDA
24 - 26 luglio 2024 Tokyo Big Sight East Hall (Giappone) TECHNO-FRONTIER
26 - 29 luglio 2024 Libramont (Belgio) LIBRAMONT
30 lug. - 1 ago. 2024 Jakarta (Indonesia) INAGRITECH