Mondo Macchina: l'informazione dedicata alla meccanizzazione per
l'agricoltura, il giardinaggio e il movimento terra.
Versione ItalianaEnglish Version

Anno 2018 Numero 4-5

News
aprile - maggio 2018

76 Industrial Graphics Evolution: il design italiano nellagromeccanica

Dopo quarant'anni di attività nel design applicato al settore della meccanica agricola e industriale, Serigrafia 76 cambia nome diventando "76 Industrial Graphics Evolution". Il nuovo marchio è il frutto della strategia di internazionalizzazione che, a partire dal 2013, ha visto l'azienda di Montecchio consolidarsi sui mercati globali

 Serigrafia 76 è un’azienda emiliana, con sede a Montecchio (Reggio Emilia), specializzata nell’ideazione e nella realizzazione di adesivi, decorazioni e altre soluzioni di design per trattori, macchine agricole, macchine movimento terra, veicoli industriali. Presente nel tessuto produttivo reggiano da oltre quarant’anni, l’impresa ha conosciuto un vigoroso percorso di crescita che l’ha portata non soltanto a radicarsi sul territorio, grazie alla recente acquisizione della Optima Serigrafia, ma a valicare i confini nazionali con la creazione, nel 2013, di una consociata indiana.  Si tratta della Decal In, situata a Pune (nello Stato del Maharashtra, non lontano da Mumbai), una realtà produttiva pensata per interfacciarsi con i costruttori asiatici o i produttori europei con stabilimenti produttivi nel subcontinente indiano. Tappa fondamentale di questa storia di successo è la partnership con il Gruppo Agco, che ha visto Serigrafia 76 realizzare il logo 3D della nuova mietitrebbia Agco Ideal. Ma le novità non finiscono qui, perché la ditta emiliana ha annunciato un imminente cambio di logo: non più “Serigrafia 76” ma “76 Industrial Graphics Evolution”. Mondo  Macchina ha incontrato il presidente e amministratore delegato, Fausto Mazzali, per fare il punto sulle nuove strategie aziendali.

 

Cosa vi ha spinto a cambiare il logo e quale valore aggiunto vi aspettate dal nuovo marchio?

Il nuovo logo è un segno grafico che rappresenta la nostra attuale identità: una realtà che crea valore per il target industria con un’ottica internazionale, e che innova senza perdere di vista la propria storia. Il grigio rappresenta la dimensione tecnica e il rosso la dimensione emozionale ed umana. Questa sintesi tra i due elementi è per noi un carattere distintivo di mercato che deve arrivare anche in modo visivo ed empatico al cliente.

 

Trattori e macchine agricole puntano sempre di più sull’estetica come tratto distintivo ed elemento di riconoscibilità, e il design è entrato a pieno titolo come driver d’acquisto per il pubblico...

Il design e l’immagine sono oggi una dimensione chiave in ogni processo di acquisto, anche B2B e anche low budget. I nostri clienti sono costruttori leader di macchine a uso industriale ed agricolo e oggi, per eccellere a livello internazionale, non possono prescindere dalla cura estetica e del dettaglio. Il nostro ruolo è quello di avere la giusta sensibilità per affiancarli.

 

Negli ultimi anni la vostra azienda ha guardato con crescente attenzione anche ai mercati esteri. In un mondo sempre più interconnesso anche il design diventa globale…

I grandi riferimenti del design a livello mondiale nascono sempre da ricerca, integrazione e contaminazione tra concetti ed esperienze. Tutto quello che afferisce alle arti visive e architettoniche non ha bisogno della mediazione linguistica per arrivare. Possiamo considerare il design come fosse un pioniere della globalizzazione. Noi in tale contesto abbiamo da sempre la convinzione che l’apertura mentale sia alla base della crescita.

 

In quest’ottica quali sono gli obiettivi che vi siete prefissati per il prossimo futuro?

76 Industrial Graphics Evolution vuole diventare un punto di riferimento per il settore della grafica e della decorazione industriale a livello internazionale. Tale missione passa sicuramente da un approccio che sappia unire impostazione “sartoriale”, centrata cioè sulla personalizzazione, e su una organizzazione industriale dei sistemi di produzione e della logistica. Ricerca, nuovi mercati e digitalizzazione saranno le nostre keyword per i prossimi anni. Ma senza mai dimenticare le persone, che per noi sono al centro del progetto: oggi per competere non si può prescindere dalla crescita delle competenze.

di Giovanni M. Losavio

Potrebbe interessarti anche

FARMER 17 - 20 ottobre 2018 Chisinau (Moldavia)
GIE + EXPO 17 - 19 ottobre 2018 Louisville, Kentucky (USA)
info@gie-expo.com
SAIE 17 - 20 ottobre 2018 Bologna (Italia)
antonella.grossi@bolognafiere.it
SIAT 10 - 13 ottobre 2018 Tunisi (Tunisia)
prom.agri@apia.com.tn
SAUDIBUILD 22 - 25 ottobre 2018 Riyad (Arabia Saudita)
noel.puno@recexpo.com - shaid.bhatti@recexpo.com
WORLDBUILD BAKU 23 - 26 ottobre 2018 Baku (Azerbaijan)
build@iteca.az
FIERE ZOOTECNICHE INTERNAZIONALI DI CREMONA 24 - 27 ottobre 2018 Cremona (Italia)
info@cremonafiere.it
CIAME 24 - 26 ottobre 2018 Wuhan (Cina)
alexandresun@126.com
ANFD 25 - 27 ottobre 2018 Orange (Australia)
info@anfd.com.au
INTERAGRO 30 ott. / 2 nov. 2018 Kiev (Ucraina)
info@kmkya.kiev.ua / agro@kmkya.kiev.ua