Mondo Macchina: l'informazione dedicata alla meccanizzazione per
l'agricoltura, il giardinaggio e il movimento terra.
Versione ItalianaEnglish Version

Anno 2017 Numero 3-4

News
marzo - aprile 2017

U-Drill Smart di Kverneland: agile e tecnologica

In arrivo due nuovi modelli, uno da 3 e l'altro da 4 metri, che vanno così ad aggiungersi all'ammiraglia da 6 metri. Profondità di lavoro costante, preparazione di un letto di semina ottimale, sistema di distribuzione elettrica del seme sono i principali punti di forza della nuova gamma di seminatrici

In evidenza, tre le numerose novità di Kverneland al Sima di Parigi, la nuova seminatrice combinata U-Drill  “Smart” con larghezze di lavoro da 3 e 4 metri che va così ad affiancarsi al modello da 6 metri già presente sul mercato.

 

Un solo passaggio per la preparazione

del letto e la semina

Disponibile sia in versione standard (U-Drill) che in versione grano e ferti (U-Drill plus) la seminatrice “Smart”, ora commercializzata in una configurazione più adatta alle dimensioni e alle esigenze produttive delle aziende agricole italiane, offre prestazioni di assoluto livello con cereali e semi minuti,  ed offre tutti i vantaggi di una macchina combinata, in grado – con un solo passaggio – sia di preparare il letto di semina che di deporre i semi. Operazioni, queste, che la U-Drill svolge in cinque fasi. Si inizia con il livellamento del terreno, realizzato da un packer gomma da 800 mm di diametro, che, posizionato frontalmente, sminuzza le zolle più grandi. Poi si passa alla preparazione del letto di semina, grazie a due file di dischi conici ammortizzati, e regolabili dal posto guida attraverso un sistema di controllo idraulico. La preparazione del letto di semina (soffice) viene completata da un una serie di ruote packer sfalsate tra loro con diametro di 900 mm.

 

Profondità di semina costante

Alla semina provvede il falcione CD, equipaggiato con un doppio disco d’acciaio che permette di ottenere un interfila di 12,5 cm. Si tratta di un design innovativo, che, come spiega il costruttore, è stato studiato per una maggiore penetrazione sui terreni difficili, rendendo possibile una pressione massima in termini di peso per falcione (può essere limitata inizialmente dalla ruota di pressione integrata al falcione stesso). Si realizza così una profondità di semina costante anche a velocità elevate, sino a 18 km/ora. Infine, un erpice a denti chiude il solco in modo tale da garantire una copertura uniforme dei semi con il terreno fine. Per la deposizione del concime, l’operatore può utilizzare due diversi sistemi. Può cioè prevedere la deposizione del fertilizzante nella seconda fila di dischi lavoranti, per posizionarlo ad un interfila di 25 cm, ma può anche depositare il fertilizzante in ogni fila di semina attraverso il nuovo falcione CD a doppia entrata.

 

Un sistema di gestione di fine campo

che taglia i tempi di manovra

La nuova U-Drill è disponibile con un sistema di gestione programmabile delle funzioni di fine campo, che riduce i tempi di manovra. Infatti, attraverso un unico pulsante, l’operatore può controllare una sequenza di funzioni che vanno dal sollevamento delle ruote a quello dei dischi lavoranti, fino alla gestione della barra di semina. Ma può anche decidere se utilizzare un solo distributore a doppio effetto. Quando la sequenza si attiva – spiega Kverneland – il distributore di semina si ferma automaticamente e questo impedisce la perdita di semi o di granuli di fertilizzante durante le manovre di fine campo. U-Drill è 100% Isobus compatibile, quindi è possibile controllare tutte le sue funzioni operative tramite lo schermo del terminale IsoMatch Tellus (o altri terminali compatibili a ISO 11783).

 

Sistema di distribuzione elettrica del seme

In base alla versione prescelta, uno o due dosatori a trasmissione elettrica sono posizionati centralmente o lateralmente, per assicurare un perfetto dosaggio dei semi e del fertilizzante. è possibile ottenere dosaggi di semina da 2 a 400 kg/ha, utilizzando solo 4 rocchetti in dotazione, sia per il seme che per il fertilizzante; la sostituzione dei rocchetti non richiede alcun attrezzo. Il distributore è disponibile anche in versione “E-com”, nella quale il controllo delle funzioni  avviene via GPS ed è ISOBUS compatibile.

di Giovanni M. Losavio

Keywords: Kverneland
AGROACTIVA 31 mag. - 3 giu. 2017 Autopista Rosario - Cordoba y Ruta Nacional n.178, Armstrong (Santa Fe) (Argentina)
agroactiva@agroactiva.com
AUTOMECHANIKA SOUTH AFRICA 31 mag. - 3 giu. 2017 JHB Expo Centre, Nasrec Johannesburg (Sudafrica)