Mondo Macchina: l'informazione dedicata alla meccanizzazione per
l'agricoltura, il giardinaggio e il movimento terra.
Versione ItalianaEnglish Version

Anno 2019 Numero 12

Reportage
dicembre 2019

AirSpray, gli irroratori di precisione

Ad Agritechnica l’azienda bolognese Toselli (la sede è a San Giovanni in Persiceto) ha presentato la gamma completa e aggiornata dei suoi irroratori AirSpray, presenti sul mercato fin dai primi anni ‘90. La longevità di questa linea di macchine si spiega con la possibilità di utilizzarle sia come irroratrici a nebbia per il trattamento foliare sia come irroratrici “tradizionali” con supporto anti-deriva. In particolare, la tecnologia AirSpray consente di ottimizzare la distribuzione del prodotto  (avviene per contatto) su apparati foliari sviluppati, per i quali sono richiesti trattamenti molto uniformi e precisi con una dispersione minima del prodotto nell’ambiente. Ed è proprio per questo che gli irroratori Toselli sono indicati nei trattamenti sulle coltivazioni orticole e nei vivai. «Riduzione fino al 50% del consumo di acqua e di principio attivo; riduzione della deriva fino al 50%; riduzione fino al 70% del prodotto disperso nel terreno per dilavamento fogliare, sono solo alcuni dei vantaggi che si possono ottenere con gli irroratori AirSpray», spiega con un nota tecnica il costruttore. Ma non è tutto, perché le macchine firmate Toselli si segnalano anche per la capacità di penetrazione foliare e l’uniformità di trattamento; per la persistenza sulle piante; per la capacità di lavorare con rendimenti al top persino nelle condizioni meteo più impegnative. Il sistema AirSpray, inoltre, può essere utilizzato come strumento antideriva, in ogni situazione operativa quale – ad esempio – il diserbo in pre-emergenza. «Di solito – aggiunge Toselli – i sistemi ad aria non possono essere usati in queste condizioni perché fanno aumentare l’effetto deriva e peggiorano l’uniformità di trattamento. Invece, con la tecnologia AirSpray, l’aria non viene utilizzata come veicolo di distribuzione ma come protezione, raccogliendo e depositando a terra la deriva residua senza interferire con il lavoro degli ugelli». Con l’implementazione della gamma, AirSpray è oggi disponibile su barre da 8 a 36 metri di lunghezza, in tre categorie di ventilatori con diametri da 620, 820 e 920 millimetri.

di Fabrizio Sereni

PAACE AUTOMECHANIKA MEXICO 22 – 24 luglio 2020 Città del Messico (Messico)
kim.porter@usa.messefrankfurt.com
International Agriculture, Forestry and Horticulture Exhibition 24 - 27 luglio 2020 Libramont (Belgio)
foire@foiredelibramont.com
INDO AGRI EXPO 28 - 30 luglio 2020 Jakarta International Expo, Kemayoran (Indonesia)
joash@kristamedia.com
AGRO & POULTRY EAST AFRICA 31 luglio - 03 agosto 2020 Diamond Jubilee Hall, Dar-Es-Salaam