L'informazione sulla meccanizzazione per l'agricoltura, il giardinaggio, componentistica e multifunzionalità.
News

BKT, unazienda innovativa e sostenibile

Il colosso indiano BKT è un'azienda che guarda al futuro senza trascurare i valori umani e ambientali. Lo scorso anno BKT ha registrato un fatturato di oltre 815 milioni di dollari di cui il 65% nel settore agricolo

di Giovanni M. Losavio
dicembre 2017 | Back

Era il 1954 quando Mahabirprasad Poddar, imprenditore indiano, decise di avviare una linea di produzione di copertoni per biciclette. A partire da quella prima coraggiosa iniziativa, in pochi decenni si è sviluppato il gruppo industriale Balkrishna Industries Limited (BKT), che oggi conta più di 7.000 dipendenti in India, Europa e America del Nord, e cinque impianti produttivi in India. Ultimo di questi – aperto nel 2015 e fiore all’occhiello di BKT – è lo stabilimento di Bhuj, che si sviluppa su un’area di 120 ettari, è costato oltre 500 milioni di dollari, è dotato di macchine e strutture all’avanguardia alimentate da una centrale termoelettrica interna, e produce una gamma d’offerta fra le più ampie sul mercato (oltre 2.400 prodotti esportati in oltre 160 Paesi).

Anche grazie ad azioni concrete come la BKT Foundation – che promuove iniziative sociali, come la fornitura di attrezzature chirurgiche e sanitarie agli ospedali, i finanziamenti per l’istruzione gratuita di 800 ragazze di una scuola nel Rajastahan, la formazione universitaria di studenti indiani meritevoli; il sostegno alla Akshaya Patra Foundation nei suoi programmi per l’alimentazione e l’istruzione infantile delle classi meno abbienti in 10.000 scuole indiane – BKT si è affermato come un brand dai forti e radicati valori, simbolo di un’azienda moderna e dinamica, costantemente impegnata nella ricerca e sviluppo (circa il 4,5% del fatturato).

«La sostenibilità in BKT – afferma Lucia Salmaso, amministratore delegato di BKT Europe – nasce dalla ferma volontà di essere parte attiva nel miglioramento delle condizioni di vita di tutti. Una filosofia di lavoro che passa in primis attraverso processi produttivi a ridotto impatto ambientale, per investire poi la comunità lavorativa e la società civile, fino a essere concreto supporto alle attività di carattere umanitario». Tutti gli stabilimenti di produzione e i processi di progettazione e sviluppo degli pneumatici hanno ottenuto la Certificazione di Qualità ISO 9001: 2000.

Inoltre, BKT aderisce ai più rigorosi standard internazionali in materia di controllo della produzione e della qualità, in conformità con varie normative ambientali, tra cui la Direttiva Europea “REACH” e la Certificazione ISO 14001:2004.

L’installazione di impianti eolici e la scelta di utilizzare energia da fonti rinnovabili (oltre il 40% del fabbisogno) confermano l’impegno di BKT per la tutela del clima e dell’ambiente.

Attualmente la quota di BKT nel mercato mondiale degli pneumatici Off-Highway è stimata intorno al 6%, un risultato ottenuto grazie all’ottimo rapporto qualità-prezzo dei suoi prodotti, a un servizio clienti capillare e affidabile e ad un’efficace struttura commerciale e di marketing. Lo scorso anno BKT ha registrato un fatturato di oltre 815 milioni di dollari di cui il 65% nel settore agricolo, il 14% in quel­lo industriale, il 13% nel settore OTR, mentre il restante 8% è suddiviso negli altri ambiti specialistici in cui l’azienda opera.

Gallery

I PIÙ LETTI degli ultimi numeri

GLI APPUNTAMENTI della meccanizzazione

27 feb. - 1 mar. 2024 Tashkent (Uzbekistan) UZ BUILD
29 feb. - 3 mar. 2024 University of Agricultural Sciences, GKVK, Bangalore (India) EIMA AGRIMACH INDIA