Mondo Macchina: l'informazione dedicata alla meccanizzazione per
l'agricoltura, il giardinaggio e il movimento terra.
Versione ItalianaEnglish Version

Anno 2018 Numero 10-11

Speciale
ottobre - novembre 2018

Hortech, una gamma completa per lorticoltura

L'azienda padovana si presenta alla kermesse bolognese con tutti i pezzi pregiati della propria gamma. Una linea di applicazioni pensate per soddisfare le diverse esigenze del settore orticolo, dalla preparazione del terreno alla raccolta

Slide Eco è una raccoglitrice elettrica destinata alle coltivazioni orticole per foglie da taglio. Progettato e realizzato dalla padovana Hortech (la sede è ad Agna, tra Padova, Rovigo e Chioggia), il modello Slide Eco ha un motore elettrico che sviluppa una potenza pari a 30 KW. Il propulsore è alimentato da una batteria con un’autonomia di 14 ore di lavoro effettivo, ricaricabile in sole tre con un cavo da 10A (in dotazione) che può essere collegato a una presa domestica da 220 V. La batteria – precisa il costruttore con una nota tecnica – ha una vita media stimata in 1.500 cicli di ricarica, corrispondenti a quattro anni di lavoro continuativo. La raccoglitrice Slide Eco si distingue poi per la sterzata fino a 45/47 gradi e per la pedana presenza uomo, che si attiva con la pressione esercitata su di essa dal peso dall’operatore. Restando nel segmento della raccolta, Slide Valeriana Eco è una macchina elettrica dedicata espressamente alla raccolta della valeriana. Si presenta con uno sterzo elettrico (il raggio di sterzata è di 75°) e con sistema automatizzato per il carico e lo scarico del prodotto (all’interno dei bin), gestito da un computer PLC (Controllore Logico Programmabile) e da un microprocessore firmato Hortech. Ma il vero fiore all’occhiello di questa macchina sono i motori asincroni trifase di ultima generazione - privi di spazzole, non richiedono interventi di manutenzione - mentre le nuove batterie da 450 A/h e 48 V (il caricatore è integrato) hanno una operatività massima di 16 ore. Alla raccolta di baby leaf, rucola, spinacio e di tutti i prodotti a foglia (coltivati in serra o in pieno campo) è invece destinato il semovente Slide FW XL. La macchina ha una capacità di carico pari a più di mille chili, un sistema idraulico di ultima generazione e quattro ruote sterzanti che agevolano le manovre anche negli spazi più angusti. Slide FW XL dunque è uno strumento di lavoro molto versatile, che può contare su un’ampia gamma di accessori, quali – ad esempio – i nastri per raccolta di prodotti a foglia in mazzetti, il tappeto vibrante per la pulizia delle impurità e il tetto ombreggiante. Nel segmento degli aspiratori Hortech propone Hoover XL, una macchina pensata per la pulizia di residui colturali e foglie. Evoluzione di Hoover Maxi, Hoover XL è equipaggiato con un cassone portaresidui maggiorato che può essere sollevato fino a due metri da terra per il ribaltamento e per il successivo scarico del materiale (anche su un rimorchio). Invece, con il modello AI Maxi DG, l’azienda padovana si consolida nel comparto delle aiuolatrici. Si tratta di una macchina in grado di eseguire interventi di preparazione del terreno su suoli sia pesanti che umidi. Questo grazie a una doppia griglia d’acciaio (è un brevetto Hortech) che mentre lavora si autopulisce, interrando gradualmente le zolle. Si ottiene così un terreno soffice, livellato e senza residui superficiali. «Per essere ancora più efficaci – precisa il costruttore – è possibile lavorare contemporaneamente con 2 o 3 aiuolatrici AI Maxi DG applicate a un telaio pieghevole Airone». Cinque i modelli previsti da Hortech sulla linea di aiuolatrici (AI Maxi DG 120, 140, 150, 160, 170, 190) che possono essere implementati con un’ampia gamma di accessori dal distributore di concime, al rullo compattatore idraulico. Riflettori puntati, infine, sulla trapiantatrice Practica Midi, caratterizzata da una struttura a parallelogramma e da un sistema di pulizia automatica del vomere, che agevola gli interventi e permette di tagliare i tempi di lavoro. Practica Midi è inoltre equipaggiata con portapiante a leggio unico, ruote costipatrici, elemento di trapianto rotondo a 8 tazze con movimento a intervalli.

di Giovanni M. Losavio

Potrebbe interessarti anche

Tecnica
maggio - giugno 2019

Meccanizzazione per le piante officinali

Speciale
ottobre - novembre 2018

Bonino, tecnologie di raccolta on-demand

Speciale
ottobre - novembre 2018

RF3 di Fontana, raccoglitrice di qualità

AGROKOMPLEX 23 - 25 ottobre 2020 - Nitra (Repubblica Slovacca)
agrokomplex@agrokomplex.sk
MIMS AUTOMECHANIKA MOSCOW 26 - 28 ottobre 2020 Mosca (Russia)
info@itemf.ru
INTERAGRO 28 - 30 ottobre 2020 Kiev (Ucraina)
info@kmkya.kiev.ua / agro@kmkya.kiev.ua
AGROACTIVA 28 - 31 ottobre 2020 Autopista Rosario
agroactiva@agroactiva.com
KIEMSTA 28 - 31 ottobre 2020 Cheonan (Corea)
ANNULLATA per COVID 19 - Prossima edizione 2022
k21407942@kamico.or.kr
INDAGRA 28 ott. - 1 nov. 2020 Bucarest
romexpo@romexpo.ro
CIAME fine ott. 2020 Qingdao (Cina)
alexandresun@126.com