Mondo Macchina: l'informazione dedicata alla meccanizzazione per
l'agricoltura, il giardinaggio e il movimento terra.
Versione ItalianaEnglish Version

Anno 2019 Numero 11

Reportage
novembre 2019

Isole del Mediterraneo, un laboratorio a cielo aperto

Le migliaia di isole presenti nel Mediterraneo, 800 delle quali in acque italiane, esprimono prodotti agricoli di qualità e altamente tipici. Ma la pratica agricola è realizzata in condizioni spesso difficili, per la carenza d’acqua, la qualità dei terreni, le pendenze, l’esposizione ai venti, la difficoltà di adattare le macchine ai particolari contesti agricoli. Questo il tema centrale del convegno intitolato “Meccanizzazione e filiere sostenibili nelle isole del Mediterraneo”. Nel corso dell’incontro presentati progetti sperimentali per realizzare sistemi di economia circolare

Nel mare Mediterraneo si contano migliaia di isole, non tutte abitate (seimila sono quelle censite in Grecia delle quali poco più di 200 abitate). Nelle sole acque territoriali italiane ne sono presenti ben 800. L’attività basilare nelle economie isolane, insieme al turismo e alla pesca, è l’agricoltura, che viene praticata in condizioni spesso difficili, per la carenza d’acqua, la qualità dei terreni, le pendenze e l’esposizione ai venti.

Nondimeno, l’agricoltura isolana, in molti casi definita come “agricoltura eroica”, esprime prodotti di qualità e altamente tipici, capaci di rappresentare anche un’attrattiva turistica. Il problema fondamentale delle attività colturali nelle isole è quello relativo alla meccanizzazione, vale a dire la difficoltà di trovare mezzi che per dimensioni, caratteristiche tecniche, sistema di propulsione possano adattarsi a quel particolare ambiente.

Di questo si è parlato ad Agrilevante, nel convegno dal titolo “Meccanizzazione e filiere sostenibili nelle isole del Mediterraneo”, promosso da FederUnacoma insieme con Itabia, l’Italian Biomass Association e svoltosi nel pomeriggio di venerdì 11 ottobre. Nel corso dell’incontro, che ha dedicato un focus particolare alle isole minori e a quelle non allacciate alla rete elettrica nazionale, sono stati illustrati progetti sperimentali realizzati in questi anni per adattare i mezzi meccanici alle necessità dell’agricoltura delle varie isole. Fra questi, il “progetto Pantelleria” realizzato dall’Università di Palermo, e il progetto per le isole greche realizzato dall’Università della Tessaglia, presentati nel corso del convegno rispettivamente dal professor Felice Pipitone e dal professor Alexandros Papahatzis. Nel primo caso si è lavorato prevalentemente su tecnologie meccaniche per la coltivazione di vigneti e uliveti panteschi; nel secondo sull’efficientamento energetico delle isole.

Ma ancora più ampio è l’obiettivo del progetto “Smart Islands”, illustrato nel corso del convegno da Valentina Cozza, ricercatrice CNR-Istituto Inquinamento Atmosferico. Il progetto punta a realizzare nelle isole sistemi di economia circolare, nei quali l’attività agricola è inserita in un contesto ambientale pulito e autosufficiente. Emblematico di questo approccio “circolare” è il caso dell’isola di Capraia, di cui ha parlato Sofia Mannelli, presidente di Chimica Verde Bionet.

In particolare Mannelli si è soffermata sui sistemi per l’utilizzo dei residui agricoli, tecnologie per la riduzione e lo smaltimento sostenibile dei rifiuti plastici, recupero delle acque piovane attraverso l’impiego di canali di raccolta e cisterne, che sono attualmente in via di sperimentazione a Capraia insieme ad altre attività.

“Le isole minori sono un laboratorio a cielo aperto, prezioso per sperimentare tecniche di coltivazione e sistemi energetici ecocompatibili – ha detto il presidente di FederUnacoma, Alessandro Malavolti nel suo intervento – e mettono alla prova l’inventiva e la capacità progettuale delle industrie italiane, che vantano una leadership mondiale nelle tecnologie per le colture specializzate e i prodotti di nicchia”.

a cura della Redazione

JOURNEES DES COLLECTIONS - JARDIN 07 - 09 aprile 2020 Parc Chanot, Marseille (Francia)
Rinviata al 12-14 maggio 2020
fpetricca@infopro-digital.com
PROJECT QATAR 07 - 09 aprile 2020 Doha (Qatar)
Rinviata al 28 settembre 1 ottobre 2020
ghassan.nawfal@ifpexpo.com
AGRO & POULTRY EAST AFRICA 09 - 11 aprile 2020 Diamond Jubilee Hall, Dar-Es-Salaam (Tanzania)
Rinviata al 31 luglio-3 agosto 2020
EXPO FLOWERS & GARDEN 09 - 12 aprile 2020 Romexpo Exhibition Centre, Bucarest (Romania)
Rinviata al 14-17 maggio 2020
romexpo@romexpo.ro
WORLD BUILD ST. PETERSBURG 14 - 16 aprile 2020 San Pietroburgo (Russia)
Rinviata al 2-4 giugno 2020
SIAM 14 - 19 aprile 2020 Meknes (Marocco)
La fiera è stata annullata
contact@salon-agriculture.ma
MAAMESS 16 - 18 aprile 2020 Tartu (Estonia)
Rinviata al 10-12 settembre 2020
margus@tartunaitused.ee
FIERA NAZIONALE MECCANIZZAZIONE AGRICOLA 16 - 19 aprile 2020 Savigliano CN (Italia)
Rinviata a data da destinarsi
info@entemanifestazioni.com
OSLO GARDEN SHOW 17 - 19 aprile 2020 Oslo (Norvegia)
TURKEY BUILD ISTANBUL 18 - 22 aprile 2020 Istanbul (Turchia)
Rinviata al 24-28 agosto 2020
info@turkeybuild.com.tr