Mondo Macchina: l'informazione dedicata alla meccanizzazione per
l'agricoltura, il giardinaggio e il movimento terra.
Versione ItalianaEnglish Version

Anno 2018 Numero 6

News
giugno 2018

Nuova serie Caron con motori Euro 6

L’azienda vicentina Caron prosegue nello sviluppo della propria gamma con il rinnovamento dei transporter. I modelli CT ad assali rigidi e CTS/CTA, dotati di sospensioni a triangoli sovrapposti, autolivellanti e bloccabili rispettivamente su entrambi gli assali o solo su quello anteriore, verranno equipaggiati con un VM Euro 6 da 110 Cv, un motore turbo intercooler a quattro tempi, ad iniezione diretta ed alimentazione common rail che permette di ottimizzare le prestazioni e i consumi. La nuova versione della serie CTS aggiunge come equipaggiamento opzionale il sistema a 4 ruote sterzanti.

Quest’ultimo migliora ulteriormente la manovrabilità del mezzo, l’assale posteriore infatti raggiunge lo stesso angolo di sterzata delle ruote anteriori dimezzando così il raggio di volta. Il sistema è dotato inoltre della modalità di andatura a granchio, utile quest’ultima a superare trasversalmente le forti pendenze.

Il cambio dei transporter, è sincronizzato a 6 marce e dotato di un’ampia gamma di velocità per un totale di 36 rapporti (24 avanti e 12 retromarce) con inversore e hi low sincronizzati. La trazione è assicurata in qualsiasi situazione grazie agli assali con riduttori finali epicicloidali dotati di bloccaggi differenziali elettroidraulici anteriore e posteriore e disinnesto della trazione anteriore.

Spazio al comfort con le cabine dotate di ampie superfici vetrate, progettate per assicurare massima visibilità durante il lavoro, sia negli spostamenti su strada che off-road. Inoltre tutti i comandi e le leve sono disposti secondo la più attenta ergonomia mentre il display touch screen trasmette in tempo reale tutte le informazioni utili ad un corretto funzionamento del mezzo.

Massima attenzione è stata posta alla sicurezza grazie al sistema frenante con le sue masse flottanti autoregistranti di diametro 315 mm e il servofreno, che garantiscono l’arresto del mezzo entro uno spazio ridotto e in piena sicurezza, su qualsiasi tipo di terreno, anche fangoso e polveroso.

a cura della Redazione

MACHINE BUILDING 25 - 30 settembre 2018 Plovdiv (Bulgaria)