L'informazione sulla meccanizzazione per l'agricoltura, il giardinaggio, componentistica e multifunzionalità.
Speciale

Testate Cima, versatilità e prestazioni

di Giovanni M. Losavio
ottobre 2021 | Back

Cima si presenta ad Eima International 2021 con importanti innovazioni tecnologiche pensate per  la lavorazione dei vigneti, soprattutto per quelli con condizioni operative particolarmente difficili. Si parte con  la nuova testata di distribuzione Green Hug progettata su misura per gli atomizzatori Serie 55, il fiore all’occhiello della gamma Cima.

La testata Green Hug – spiega il costruttore con una nota tecnica – eroga una portata d’aria tale da garantire la copertura omogenea della parete vegetativa e la necessaria penetrazione anche a fronte di masse fogliari importanti e in aree ventose. Il telaio, anzitutto, è stato studiato per permettere la regolazione dei bracci dalla cabina del trattore grazie al sistema idraulico a due pistoni.

Questo dispositivo, infatti, oltre ad aprire i due bracci in modo indipendente e ad adattarne la larghezza a filari da 2 a 3 metri, provvede alla  loro chiusura durante i trasferimenti. Un terzo pistone, opzionale, regola l'altezza delle mani superiori a 4 diffusori orientabili per garantire una copertura omogenea di tutta la parete vegetativa. Green Hug consente di trattare contemporaneamente le due facciate dei due filari garantendo una copertura uniforme, un risparmio di tempo, ma soprattutto un trattamento mirato in grado di abbattere l'effetto deriva e la conseguente perdita di prodotto.

Restando nel settore delle testate, Cima lancia anche il modello Power Blow (soffio di energia), equipaggiato con “cannoni” superiori che ottimizzano il controllo del trattamento erogando un'elevata portata d'aria e assicurando una copertura completa della vegetazione. Progettato per lavorare in interfilari fino a 3 metri, anche con presenza di vento, Power Blow viene proposto con un dispositivo di movimentazione idraulica che conferisce un'elevata versatilità al sistema di distribuzione perché consente di orientare i “cannoni” e di regolarne la larghezza direttamente dal posto di guida.

La testata è equipaggiata con due mani inferiori a quattro diffusori e due mani intermedie a due diffusori (opzionali per trattare la vegetazione superiore a due metri), configurazione grazie alla quale è possibile effettuare trattamenti con passaggi in filari alternati.

Gallery

TAGCima

I PIÙ LETTI degli ultimi numeri

GLI APPUNTAMENTI della meccanizzazione

27 - 29 gennaio 2022 Belgrado (Serbia) AGRO BELGRADE
27 - 30 gennaio 2022 Thessaloniki (Grecia) AGROTICA
28 - 30 gennaio 2022 UMA Fairs Ground, Kampala (Uganda) AGRO & POULTRY EAST AFRICA