L'informazione sulla meccanizzazione per l'agricoltura, il giardinaggio, componentistica e multifunzionalità.
Primo Piano

Accesso ai mercati esteri: la certificazione Aeo

L’Authorized economic operator è una certificazione che attesta l’affidabilità dell’impresa che opera sui mercati esteri. I requisiti di qualità e di osservanza delle norme doganali, legali e finanziarie agevolano le procedure e costituiscono per l’azienda un vantaggio competitivo rispetto alle aziende concorrenti che non possiedono la stessa attestazione

di Sara Armella
maggio - giugno 2021 | Back

La crescente internazionalizzazione dell’economia ha coinvolto il mercato in cui operano le imprese, non più limitato al territorio nazionale o europeo, ma sempre più proiettato oltre i confini. Per le imprese con vocazione internazionale è diventato fondamentale svolgere attività di pianificazione doganale, avere una precisa conoscenza delle norme che disciplinano il commercio estero e migliorare il controllo e l’efficienza della supply chain.

Conoscere le regole di origine per assicurarsi il dazio zero previsto dai numerosi accordi di libero scambio, semplificare le procedure doganali e ottimizzare i tempi e i costi delle operazioni doganali favorisce lo sviluppo degli scambi commerciali internazionali.

La previsione di condizioni di agevolazione per le operazioni di import e di export diventa, dunque, un volano di crescita per le singole imprese che intendono accedere a nuovi mercati.

L’autorizzazione Aeo (Authorized economic operator) è una certificazione internazionale che permette notevoli semplificazioni per le imprese. Il certificato attesta l’affidabilità, legale, doganale e finanziaria dell’impresa, distinguendola positivamente rispetto agli altri operatori economici. Si tratta di un marchio internazionale di qualità, che certifica, nei confronti dei partner esteri, la competenza e l’elevata professionalità dei soggetti autorizzati. Tale status, disciplinato dagli artt. 38 e ss. del codice doganale dell’Unione (CDU) consta di due diversi tipi di autorizzazione: la prima, inerente il settore delle semplificazioni doganali, permette di ottenere i benefici previsti per le procedure doganali (Aeoc), la seconda, invece, attribuisce numerose agevolazioni in materia di verifiche sulla sicurezza (Aeos). Gli operatori possono cumulare le due autorizzazioni, così da fruire contestualmente dei vantaggi relativi alle semplificazioni doganali e delle facilitazioni nell’ambito delle verifiche sulla sicurezza (Aeof, authorized economic operator - full).

Se alcuni vantaggi derivano espressamente dal regime giuridico applicabile una volta ottenuta l’autorizzazione (cc.dd. benefici diretti), vi è una serie di ulteriori benefici, i cui effetti sono riconducibili all’ambito operativo e commerciale dell’impresa (cc.dd. benefici indiretti). In merito al primo aspetto, gli operatori autorizzati godono di un trattamento favorevole in Dogana, sopportando minori controlli per le dichiarazioni realizzate.

L’autorizzazione Aeo, inoltre, garantisce un più immediato accesso alle molteplici semplificazioni previste dal codice (es. dichiarazione semplificata, esonero dall’obbligo di presentazione delle merci in Dogana, etc.) e una significativa riduzione degli oneri finanziari (es. quelli correlati al rilascio di una garanzia).

Altra importante facilitazione riguarda una minore incidenza dei controlli, che consente di non rallentare il flusso delle merci e le tempistiche contrattuali di consegna. Nel caso in cui la Dogana effettui delle verifiche sulle merci di un soggetto Aeo, l’Ufficio deve fornire un avviso preventivo all’operatore, di modo che quest’ultimo abbia conoscenza dei controlli che saranno effettuati sui propri prodotti, già prima del loro arrivo nel territorio doganale dell’Unione. Lo svolgimento delle verifiche, peraltro, avviene prioritariamente sui prodotti dei soggetti autorizzati, che in questo modo possono procedere allo sdoganamento più rapidamente (art. 24, par. 4, del Regolamento Delegato (UE) 28 luglio 2015, n. 2446). Si tratta di un’agevolazione importante, che rende più celere la circolazione delle merci sul territorio unionale e permette di evitare rallentamenti nella catena logistica delle imprese. Lo status di Aeo ha validità in ciascun Paese membro dell’Unione europea ed è privo di scadenza. Il soggetto autorizzato, pertanto, può fruire dei vantaggi derivanti dalla certificazione quando svolge attività commerciali all’interno dei confini unionali. Inoltre, in presenza di condizioni di reciprocità con Paesi terzi, è possibile il c.d. mutuo riconoscimento della figura dell’operatore economico autorizzato (art. 38, par. 7, del CDU).

Di particolare e crescente interesse per le imprese che intendono migliorare le proprie performance in esportazione, è il riconoscimento dei vantaggi e della certificazione anche in Paesi con cui l'Unione europea ha concluso accordi di mutuo riconoscimento quali Regno Unito, Giappone, Stati Uniti, Norvegia, Svizzera e Cina. In questi Paesi, le imprese Aeo possono fruire dei vantaggi doganali previsti dal programma Aeo, anche in termini di minore incidenza dei controlli.

Le imprese che intendono acquisire lo status di Aeo devono rispettare determinati standard di competenze e avere, nel proprio organico, una o più figure che abbiano completato con profitto un corso abilitante.

Da settembre 2021, avrà il via la seconda edizione del “Corso per il conseguimento della qualifica professionale di responsabile delle questioni doganali aziendali Aeo”, organizzato da Assocad e AR.com e accreditato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il corso si rivolge a imprenditori, dirigenti, manager, customs ed export manager, ma anche a commercialisti, avvocati e neolaureati che intendano acquisire competenze in un settore vitale per l’economia italiana.

La partecipazione al corso e il superamento dell’esame finale attribuiscono la qualifica professionale di “Responsabile delle questioni doganali”, indispensabile per conseguire, o mantenere, la certificazione di operatore economico autorizzato.

Le aziende associate FederUnacoma hanno diritto a una speciale e dedicata scontistica; il corso, inoltre, può fruire dei contributi previsti da Fondimpresa e altri enti di sostegno per la formazione aziendale.

Per informazioni www.arcomsrl.it o formazione@arcomsrl.it

I PIÙ LETTI degli ultimi numeri

GLI APPUNTAMENTI della meccanizzazione

18 - 20 giugno 2024 Regina (Canada) WESTERN CANADA FARM PROGRESS SHOW
19 - 21 giugno 2024 ICC, Taipei (Taiwan) ASIA AGRI-TECH EXPO & FORUM
19 - 21 giugno 2024 Holambra, SP (Brasile) HORTITEC
giugno 2024 Algeri (Algeria) FIA
19 - 21 giugno 2024 Tokyo Big Sight (Giappone) MANUFACTURING WORLD JAPAN
19 - 22 giugno 2024 BITEC, BITEC Bangkok (Thailandia) ASSEMBLY TECHNOLOGY