Mondo Macchina: l'informazione dedicata alla meccanizzazione per
l'agricoltura, il giardinaggio e il movimento terra.
Versione ItalianaEnglish Version

Anno 2014 Numero 2

News
Febbraio 2014

Il nuovo Kultistrip di Kverneland per la semina

Kverneland presenta al mercato Kultistrip, un'applicazione progettata per lo "strip till", tecnica di minima lavorazione del terreno, che, come noto, previene l'erosione del suolo e assicura alti rendimenti a fronte di costi di gestione contenuti. Kultistrip, la cui uscita in Italia segue di poco il debutto internazionale di Agritechnica, si contraddistingue per la capacità di formare in un solo passaggio un solco ben definito, libero cioè dai residui. Una caratteristica che, come precisa la casa costruttrice, favorisce la germinazione delle piante, aumentando in tal modo la resa produttiva della superficie seminata. Dal punto di vista costruttivo, l'applicazione si presenta con un telaio robusto e resistente su cui sono montate le file dello strip-till, di larghezza compresa tra 45 e 75 centimetri. Le fila – a loro volta – sono collegate da un sistema a parallelogramma caricato a molla, adottato dall'impresa norvegese per consentire alla macchina di adattarsi al profilo del terreno. Per quanto riguarda gli utensili, la scelta di Kverneland è caduta su dischi con diametro di 520 millimetri, in grado di penetrare a fondo nel terreno per frantumare i residui più resistenti; residui che vengono poi rimossi dalle ruote posteriori per assicurare al letto di semina la massima pulizia. Una volta eliminati i residui, il terreno può essere smosso fino alla profondità di 30 centimetri, intaccando al minimo la superficie circostante. Il tubo per la distribuzione del fertilizzante, invece, è posizionato dietro ai denti – in funzione delle condizioni del terreno e della velocità di lavoro (da 10 a 12 km/h) l'operatore può optare per denti dritti, curvi o semicurvi – ed è dotato di un regolatore indipendente di profondità, grazie al quale è possibile creare una striscia fertilizzata proprio sotto la radice della pianta, ottimizzando così l'assorbimento delle sostanze nutritive. Inizialmente – rende noto Kverneland - Kultistrip è commercializzato con "Non Stop System" nella versione con telaio rigido e telescopico oltre le 6 file, mentre quella con telai pieghevoli sarà disponibile nel corso dell'anno.

di Giovanni M. Losavio

AGRISHOW 29 apr. / 3 mag. 2019 Ribeirao Preto (Brasile)
agrishow@informa.com
PROJECT QATAR 29 apr. - 1 mag. 2019 Doha (Qatar)
ghassan.nawfal@ifpexpo.com