L'informazione sulla meccanizzazione per l'agricoltura, il giardinaggio, componentistica e multifunzionalità.
Focus

La tecnologia innovativa delle CR Revolution

di Giacomo Di Paola
maggio - giugno 2022 | Back

Nel segmento delle mietitrebbie, uno dei fiori all’occhiello della New Holland è indubbiamente la gamma CR Revelation. Si tratta di una linea di macchine che, come precisa lo stesso costruttore, è stata progettata con l’obiettivo di offrire una capacità di raccolta elevata (+10% secondo la scuderia modenese), migliorando al contempo la qualità della granella e la gestione dei residui.

Grande punto di forza dei modelli CR Revelation è l’innovativo design dei rotori (del tipo TwinPitch con elementi di sgranatura da 3”). Il flusso di prodotto è regolabile a distanza direttamente dalla cabina tramite alette inclinate – la posizione può essere variata in modo infinitesimale tra lenta e veloce – che, oltre a razionalizzare i consumi di carburante, consente di ottimizzare il flusso di granella. La funzione di ripristino dei controbattitori contribuisce a incrementare la produttività della mietitrebbia e a diminuire in misura considerevole i tempi morti in caso di sovraccarico di uno di essi. Infatti, per ripristinarli l'operatore deve soltanto fermare l’avanzamento della mietitrebbia, far scaricare i rotori e inserire la funzione di riattivazione automatica. Rispetto alla procedura manuale, la soluzione adottata da New Holland permette di guadagnare dai 20 ai 30 minuti. Innovativo è anche il sistema di gestione dei residui, studiato per una trinciatura del prodotto più fine, per uno spargimento più ampio e per una migliore distribuzione.

L’implementazione del trinciapaglia con un rotore rinforzato, con controcoltelli più grandi e con una velocità operativa ancora più elevata, permette infatti di ottenere una lavorazione più fine, oltre a una riduzione del 50% della paglia lunga. Lo spargipula, invece, è stato equipaggiato con un sistema pneumatico di flusso del prodotto che ha sostituito il tradizionale modello a impatto e che ha permesso di aumentare a 45 piedi (13,7 m) la larghezza di spargimento. Altro plus di queste macchine è il sistema di gestione della paglia, denominato Opti-Spread, che si presenta con motorini idraulici più vigorosi (+25%), palette a "V" e raschietti di pulizia. Questo ha permesso al costruttore di ampliare il profilo di spargimento, ottimizzandolo e riducendo al contempo l’usura dei componenti. Importanti contenuti tecnologici offre il sistema IntelliSense per la gestione automatica delle funzioni della macchina. Con IntelliSense – si legge in una nota tecnica New Holland – i sensori del cassone crivellante forniscono misure molto precise del carico dei crivelli. Sulla base di questi dati, la mietitrebbia adatta costantemente l’angolo delle alette e la velocità dei rotori Twin Pitch, la velocità del OptiFan™ e l’apertura del precrivello, del crivello superiore e inferiore per ottenere il risultato desiderato.

La regolazione delle alette dei rotori migliora l’efficienza energetica del rotore, senza influire sulle impostazioni di trebbiatura e di separazione, e produce una maggiore resa con una riduzione nel consumo di combustibile. Quattro le modalità operative che possono essere selezionate dall’operatore: perdita limitata, qualità della granella, produttività massima, resa fissa. Invece, il sistema di alimentazione del prodotto, denominato IntelliCruise, adatta automaticamente la velocità di avanzamento al carico con la possibilità di scegliere fra tre diverse opzioni di raccolta. La modalità “produttività massima” aumenta la velocità di avanzamento della mietitrebbia sfruttando la potenza massima del motore o la massima velocità di avanzamento; la modalità “resa fissa” cambia la velocità di avanzamento per mantenere il flusso di prodotto pre-impostato e ottenere una produttività costante al variare delle rese; la modalità “perdita limitata” modifica la velocità di avanzamento per mantenere il flusso di prodotto definito (se le perdite superano il 50% del valore pre-impostato, il flusso viene ridotto per limitarle).

Sono disponibili quindi tre configurazioni di regolazione del sistema IntelliCruise: carico massimo del motore, massima velocità di avanzamento e sensibilità alla velocità di alimentazione che all’operatore di definire la capacità di risposta del sistema.

Gallery

I PIÙ LETTI degli ultimi numeri

GLI APPUNTAMENTI della meccanizzazione

23 - 28 luglio 2024 Luanda (Angola) FILDA
24 - 26 luglio 2024 Tokyo Big Sight East Hall (Giappone) TECHNO-FRONTIER
26 - 29 luglio 2024 Libramont (Belgio) LIBRAMONT
30 lug. - 1 ago. 2024 Jakarta (Indonesia) INAGRITECH