L'informazione sulla meccanizzazione per l'agricoltura, il giardinaggio, componentistica e multifunzionalità.
Reportage

Vicon, soluzioni integrate per la fienagione

Innovazione targata Vicon per l'Eima 2014. La EXTRA 332XF FlexiSwat è la prima falciatrice a dischi frontale con una formazione d'andana a trasmissione attiva, progettata per la formazione di andane strette e per un ampio spandimento. Un mix perfetto fra innovazione e agricoltura tradizionale

di Fabrizio Sereni
Dicembre 2014 | Back

Tra i protagonisti di EIMA International, nel settore delle macchine per la fienagione, è stata l’azienda Vicon, che ha fatto il suo debutto proprio in occasione della rassegna felsinea. In evidenza anzitutto la falciatrice EXTRA 332XF FlexiSwat a dischi frontali, una macchina appositamente studiata per formare andane di tre diverse larghezze fino a un’ampiezza massima di 2,2 metri. Dal punto di vista tecnico, la nuova falciatrice Vicon, equipaggiata con il collaudato sistema a piatti pari controrotanti a tre coltelli e con il sistema BreakAway (protegge la macchina in caso di urti), si presenta con l’innovativa coclea FlexiSwat, grazie alla quale il foraggio viene convogliato verso il centro della macchina per formare andane areate ed omogenee. Andane che, in altri termini, migliorano tanto la velocità di essicazione quanto le procedure di raccolta. Nel settore degli spandivoltafieno, invece, il modello Fanex 804 (serie Compact Line) è stato progettato per offrire all’operatore prestazioni di assoluto livello nel trattamento del fieno. Da questo punto di vista, l’attrezzatura si caratterizza non solo per una ridotta richiesta di potenza alla trattrice e per una struttura a otto rotori compatti – i due esterni sono azionati da un giunto di trasmissione a dita in acciaio con frizione HexaLink (ideale per il ripiegamento in fase di trasporto) – ma, anche e soprattutto, per la sua manutenzione semplificata. Fanex 804 infatti è dotato di soluzioni costruttive avanzate, come i due ammortizzatori d’oscillazione accoppiati ad un telaio centrale “a V” (riducono lo sforzo di avanzamento), che ne prolungano nel tempo il ciclo di vita. Produttività e ingombri contenuti anche per l’andanatore Andex 904 Hydro, in grado di lavorare con una larghezza da 8 a 9 metri, variando (idraulicamente) l’ampiezza delle andane a da 1.2 fino a 2.2 metri. Da segnalare, tra le caratteristiche tecniche  più significative, la scatola di trasmissione ProLine (non richiede manutenzione); la possibilità di rimuovere e scambiare individualmente il braccio porta molle; la nuova struttura delle camme a cuscinetti, che consente di rilasciare velocemente il raccolto e di formare andane uniformi e regolari. Infine, agli assali “hydro” è affidato il compito di abbassare l’assetto dell’applicazione per il trasporto su strada, mentre al sistema brevettato Terralink Quattro, quello di adattare il profilo dell’attrezzatura ai dislivelli del terreno (fino al 15% di dislivello).

Gallery

I PIÙ LETTI degli ultimi numeri

GLI APPUNTAMENTI della meccanizzazione

18 - 21 agosto 2022 - Nitra (Repubblica Slovacca) AGROKOMPLEX
20 - 25 agosto 2022 Gornja Radgona (Slovenia) AGRA
24 - 26 agosto 2022 Jakarta (Indonesia) INAGRITECH
26 - 28 agosto 2022 BIEC, Bangalore (India) AGRI TECH INDIA
29 ago. - 3 set. 2022 The Business Hub Harare (Zimbabwe) ZIMBABWE AGRICULTURAL SHOW
29 ago. - 4 set. 2022 Maputo (Mozambico) FACIM