L'informazione sulla meccanizzazione per l'agricoltura, il giardinaggio, componentistica e multifunzionalità.
Speciale

Atena, un progetto Antonio Carraro per l'elettrico nel vigneto

a cura della Redazione
dicembre 2022 | Back

Un finanziamento europeo per un progetto specifico dedicato allo sviluppo di mezzi meccanici innovativi. Se lo è aggiudicato uno dei principali costruttori mondiali di trattrici specializzate, la Antonio Carraro di Campodarsego (Padova), con il progetto Atena, Advanced Tractors with Electric implemeNts for Agricultural green revolution. L’azienda padovana, che del progetto è capofila, si è vista assegnare un finanziamento di 3,2 milioni di euro in 36 mesi nell’ambito del programma europeo Life che, dal 1992 favorisce la tutela dell’ambiente attraverso lo sviluppo di pratiche economiche sostenibili e di fonte energetiche “pulite”. Al progetto, che è stato presentato lo scorso 9 novembre nella cornice di EIMA International 2022,  partecipano – oltre ad Antonio Carraro – tre partner strategici che ne condivideranno la responsabilità: ERO (per le attrezzature nel settore vitivinicolo) ed Ecothea (start-up del Politecnico di Torino) come soggetti che rappresentano la ricerca applicata, il Consorzio di tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg, che invece sperimenterà sul campo le novità proposte dai costruttori. Novità che, come si evince dall’acronimo stesso “Atena”, saranno tutte nel segno dell’elettrificazione. D’altro canto, come è stato sottolineato nel corso della presentazione del progetto europeo, la sostituzione dei motori termici con i sistemi di propulsione elettrica costituisce uno dei drive dello sviluppo del settore agromeccanico per i prossimi anni. Il fatto che quattro imprese, già impegnate a livello di sostenibilità ambientale delle loro attività, abbiano vinto un bando europeo e si siano consorziate appare cosa di particolare attenzione per l’intero comparto della meccanizzazione agricola. Il progetto, è stato evidenziato nel corso dell’incontro svoltosi ad EIMA 2022, porterà alla costruzione di un trattore full-hybrid e di uno full electric, partendo da un modello Antonio Carraro Srx articolato, rimodellato, e porterà alla realizzazione di cinque tipologie di attrezzature, targate ERO: una defogliatrice, una potatrice, una pre-potatrice, un atomizzatore portato e un coltivatore con sarchiatore a lama. Il tutto – come detto – con uno sbocco diretto nell’importante realtà vitivinicola del Consorzio Valdobbiadene. Le macchine elettrificate dovrebbero arrivare sul mercato verso la fine del 2024 o l’inizio del 2025, con l’incognita dei costi, sulla quale è intervenuto Somà, di Ecothea-Politecnico di Torino: «Nessuno in questo momento può dire con certezza di quanto possa essere maggiore il costo della macchina elettrificata e l’esatto importo del risparmio. L’unica esperienza di macchina realmente elettrica arrivata sul mercato, impiegata in zootecnia, ha un differenziale di prezzo di meno del 20%. Su questi valori il progetto Atena è plausibile e va percorso». Analisi che trova il pieno appoggio di Liliana Carraro, responsabile della comunicazione del gruppo padovano. Alla presentazione del progetto europeo sono intervenuti, oltre al già citato Somà, anche i tecnici della Antonio Carraro, Damiano De Checchi e Franco Gazzola, e Ignaz Weber di ERO.

I PIÙ LETTI degli ultimi numeri

GLI APPUNTAMENTI della meccanizzazione

5 - 9 marzo 2024 Konya, Turkey KONYA AGRICULTURE
5 - 8 marzo 2024 RN9, Km 225 - San Nicolas de los Arroyos (Argentina) EXPOAGRO
6 - 8 marzo 2024 Bologna (Italia) MECSPE
7 - 9 marzo 2024 Bari (Italia) ENOLIEXPO
8 - 10 marzo 2024 Targi Kielce (Polonia) AGROTECH
12 - 14 marzo 2024 NEC "Uzexpocentre", Tashkent (Uzbekistan) AGROWORLD UZBEKISTAN