L'informazione sulla meccanizzazione per l'agricoltura, il giardinaggio, componentistica e multifunzionalità.
Speciale

Tiger 190 della Celli, una fresatrice per il bio

di Fabrizio Sereni
gennaio - febbraio 2019 | Back

Al Sima di Parigi riflettori puntati sulla versione “bio” della fresatrice Tiger 190. Si tratta di un modello progettato dalla forlivese Celli con soluzioni meccaniche a misura di agricoltura biologica – come la coppia di ruote anteriori gemellate – messe a punto dai tecnici della ditta romagnola con l’obiettivo per eseguire operazioni di lavorazione minima del terreno e al tempo stesso riutilizzare i residui colturali come compost, evitando così il ricorso al diserbo chimico. La serie Tiger 190, del resto, è una delle serie di maggior successo realizzate dall’azienda forlivese Celli. Sviluppata come evoluzione della serie K, la Tiger 190 si segnala infatti per numerose innovazioni tecniche, finalizzate ad ottimizzarne prestazioni e versatilità. Il telaio, ad esempio, è stato ridisegnato per migliorare lo scorrimento del terreno durante il lavoro e per aumentare al contempo lo spazio fra le zappe e la parte inferiore del telaio stesso. «Così – spiega il costruttore con una nota tecnica – si riducono tanto i possibili malfunzionamenti causati dal terreno bagnato quanto l’assorbimento di potenza alla trattrice». Con una richiesta di potenza pari a 190 cavalli, la fresatrice di casa Celli si fa inoltre apprezzare per la sua flessibilità operativa poiché è in grado di offrire prestazioni di assoluto livello anche negli interventi di  preparazione del letto di semina, per eseguire i quali basta aggiungere un rullo livellatore posteriore e sostituire il rotore. Da menzionare poi, tra le caratteristiche costruttive più significative di questo modello, il rotore a flange sovradimensionato e di acciaio antiusura, il sistema di tenuta a protezione dei cuscinetti del rotore, lo scudo mobile posteriore realizzato con lamiera di grosso spessore e sagomato in modo ottimale per garantire all’applicazione la massima resistenza possibile. In evidenza, poi, nel catalogo della Celli, il modello Formula 190, una fresatrice fissa polivalente che si caratterizza per il suo telaio regolabile in altezza.

I PIÙ LETTI degli ultimi numeri

GLI APPUNTAMENTI della meccanizzazione

24 - 26 luglio 2024 Tokyo Big Sight East Hall (Giappone) TECHNO-FRONTIER
26 - 29 luglio 2024 Libramont (Belgio) LIBRAMONT
30 lug. - 1 ago. 2024 Jakarta (Indonesia) INAGRITECH