Mondo Macchina: l'informazione dedicata alla meccanizzazione per
l'agricoltura, il giardinaggio e il movimento terra.
Versione ItalianaEnglish Version

Anno 2015 Numero 1-2

Speciale
Gennaio/Febbraio 2015

Prestazioni e versatilità per il propulsore KDI 3404 di Kohler

Reduci dal successo di Eima International, i propulsori KDI di Kohler fanno tappa al Sima con la new entry del modello KDI 3404, equipaggiato con tecnologie all’avanguardia quali il Common Rail ad alta pressione (2000 bar); la valvola EGR pilotata elettronicamente per il ricircolo dei gas di scarico; le quattro valvole per cilindro per una combustione più efficiente (riducono i consumi e assicurano un’erogazione di potenza equivalente a quella di motori di cilindrata superiore). Disponibile in due versioni con potenze da 56 a 100 kW, il KDI 3404 è privo di DPF – ciò si traduce in prestazioni di assoluto livello nelle condizioni più sfavorevoli senza il problema della rigenerazione del filtro – ma presenta una sofisticata gestione elettronica che garantisce risposte fluide e immediate ai carichi; rumorosità e vibrazioni ridotte al minimo. Le versioni con potenza superiore ai 56 kW sono dotate del dispositivo SCR (Selective Catalyst Reduction) che, con l’abbattimento dei NOx dei gas di scarico, assicura la conformità alle normative Stage IV – Tier 4 Final. Entrando ancora di più nel dettaglio delle caratteristiche tecniche del nuovo propulsare, si segnala l’abbinamento del Common Rail alta pressione agli iniettori solenoidali G3S (così il dosaggio di carburante durante il processo di iniezione è più preciso), e alla valvola EGR controllata elettronicamente, che provvede al ricircolo della giusta quantità di gas combusti (raffreddati a liquido da uno scambiatore di calore acqua/aria). Il sistema EGR, a sua volta, si compone di due stadi di raffreddamento studiati per ottimizzare lo scambio termico senza penalizzare gli ingombri; inoltre, il posizionamento sul lato caldo previene il possibile blocco dell’EGR. Per quanto riguarda la distribuzione, Kohler ha adottato un’architettura a quattro valvole per cilindro, concepita per alloggiare l’iniettore in modo perfettamente verticale e centrato rispetto alla camera di combustione; tale soluzione ottimizza il riempimento, l’atomizzazione del carburante e la sua miscelazione con l’aria. Le prestazioni tuttavia non solo l’unico punto di forza del KDI 3404, che si distingue anche per la sua versatilità, resa possibile da quattro prese di forza grazie all’implementazione di due PTO supplementari laterali (SAE A e SAE B) affiancate alla principale ed alla secondaria. Una soluzione studiata dall’azienda per prelevare la più alta energia dal motore e per mantenere la massima flessibilità di installazione.

di Giacomo Di Paola

Potrebbe interessarti anche

Tecnica
luglio - settembre 2019

La riduzione delle emissioni dei motori diesel

Speciale
ottobre - novembre 2018

Kohler Flex, sistema integrato per i motori KDI

Giardinaggio
luglio - agosto - settembre 2018

Vigorosi e versatili, i nuovi propulsori Honda

INTERMAT 19 - 24 aprile 2021 Parigi (Francia)
infos@exposium.fr
FEICON BATIMAT 20 - 23 aprile 2021 San Paolo
info@reedalcantara.com.br
BUILDING FAIR BRNO 21 - 24 aprile 2021 Brno (Repubblica Ceca)
AGRA (Lipsia) 22 - 25 aprile 2021 Lipsia (Germania)
info@agra2017.de
OSLO GARDEN SHOW 23 - 25 aprile 2021 Oslo (Norvegia)
FIERA NAZIONALE DELL'AGRICOLTURA 23 - 25 aprile 2021 Lanciano (Italia)
info@lancianofiera.it
FIERA DEL MADONNINO 23 - 25 aprile 2021 Loc. Braccagni, Grosseto (Italia)
ENOLIEXPO 29 apr. / 1 mag. 2021 Nuova Fiera del Levante Bari
RINVIATA A 8 / 10 luglio 2021
sales@enoliexpo.com