Mondo Macchina: l'informazione dedicata alla meccanizzazione per
l'agricoltura, il giardinaggio e il movimento terra.
Versione ItalianaEnglish Version

Anno 2019 Numero 10

News
ottobre 2019

Restyling in arrivo per la fresa multifunzione di FAE

La fresa multifunzione MTH è da tempo una delle punte di diamante della gamma FAE Group. Oggi, a dieci anni dal suo debutto, la fresa multifunzione viene proposta dalla casa trentina (la sede è a Fondo) con un importante restyling che, tra l'altro, segna l'esordio di un modello High Power, pensato per i terreni più difficili e per trattori con potenza da 300 a 500 cavalli. Già apprezzata per la sua flessibilità operativa – può eseguire diversi tipi di operazioni nel campo della gestione del territorio, quali la stabilizzazione di terreni, la frantumazione sassi e la fresatura di rocce, asfalto o ceppi (la profondità di lavoro arriva a 50 cm) – la fresa MTH si presenta con un telaio di ultima generazione e con un cinematismo a “geometria variabile”. Grazie alla geometria variabile della camera di triturazione, la macchina è in grado di penetrare nel suolo soltanto con il rotore (regolabile per via idraulica dalla cabina del trattore), mentre il volume della camera varia in funzione della profondità di lavoro. In altri termini, più il rotore affonda nel terreno più aumenta il volume della camera dove viene mescolato il materiale. «Questa tecnologia - spiega il costruttore con una nota - riduce gli sforzi di trazione e i consumi di carburante, permettendo di incrementare la velocità operativa». Ma con il restyling della MTH  le tecnologia della “geometria variabile” è stata perfezionata con un cinematismo che, attraverso l’azione di due bielle, sincronizza in modo ottimale il movimento verticale del rotore. Così, spiega FAE Group, le lavorazioni sono ancora più precise e omogenee, con la possibilità per l'operatore di regolare la granulometria del materiale grazie alla griglia sul cofano posteriore e alle controlame Hardox della camera di triturazione. Rispetto al modello MTH, il top di gamma MTH/HP è equipaggiato con una scatola centrale a ingranaggi potenziata, cardani maggiorati e riduttori ad assi paralleli che trasferiscono maggiore coppia e potenza al rotore. Inoltre, per gestire in maniera ottimale il surplus di potenza della fresa High Power, FAE ha utilizzato nuovi sistemi di raffreddamento per la scatola centrale a ingranaggi e per i riduttori ad assi paralleli, evitando così il surriscaldamento dell’olio della trasmissione. L'ammiraglia della linea MTH è disponibile con larghezza massima di lavoro 2,3 metri per una larghezza totale di 2,9 (MTH/HP 225), ma anche nella versione con larghezza massima di lavoro 2,6 metri per una larghezza totale 3,1.

di Fabrizio Sereni

Keywords: FAE Fresa

Potrebbe interessarti anche

News
gennaio - febbraio 2019

Fresa SSH-SSH/HP, qualità e potenza

News
Luglio - Agosto - Settembre 2017

Prestazioni e versatilità per i nuovi modelli FAE

Speciale
gennaio - febbraio 2017

Gamma Faresin in primo piano a Parigi

PTC ASIA 23 - 26 ottobre 2019 Shanghai (Cina)
Meike.Sauer@messe.de
WORLDBUILD BAKU 22 - 25 ottobre 2019 Baku (Azerbaijan)
build@iteca.az
FIERE ZOOTECNICHE INTERNAZIONALI DI CREMONA 23 - 26 ottobre 2019 Cremona (Italia)
info@cremonafiere.it
ANFD 24 - 26 ottobre 2019 Orange (Australia)
info@anfd.com.au
AGROEXPOSIBERIA 29 - 31 ottobre 2019 Barnaul (Russia)
INDAGRA 30 ott. / 3 nov. 2019 Bucarest (Romania)
romexpo@romexpo.ro
CIAME 30 ott. / 1 nov. 2019 Qingdao (Cina)
alexandresun@126.com
ASIA AGRI-TECH EXPO & FORUM 31 ott. - 2 nov. 2019 Taipei (Taiwan)