L'informazione sulla meccanizzazione per l'agricoltura, il giardinaggio, componentistica e multifunzionalità.
Speciale

Supersoil di Seppi: versatilità e resistenza

di Giovanni M. Losavio
gennaio - febbraio 2017 | Back

Novità in arrivo per la frantumasassi Supersoil, una delle punte di diamante della linea Seppi dedicata al segmento delle frese pesanti. La kermesse parigina segna infatti il debutto, su questo modello, di alcuni interventi di restyling che hanno interessato soprattutto il sistema fresante (brevettato), ora equipaggiato con una combinazione ottimale di utensili Super-Mono Protect e Super-Mono Extrem caratterizzati da inserti di carburo di tungsteno nei punti più soggetti ad usura. Nuovo è anche il rotore ad alta densità (opzionale), pensato per lavorare con un maggior numero di utensili (circa il doppio di un rotore tradizionale) e, pertanto, per garantire un risultato di frantumazione ancora più fine. Naturalmente, la versione aggiornata della Supersoil vede una piena conferma dei plus vincenti introdotti con i precedenti modelli, a partire dai pattini laterali con punte perforatrici (disponibili su richiesta) che agevolano la penetrazione nel terreno, consentendo all’applicazione di raggiungere la massima profondità di lavoro anche sulle superfici più dure. Piena conferma anche per il sistema Adam, che ottimizza l’allineamento tra cardano e trasmissione sui suoli irregolari. Si tratta dunque di un vero e proprio dispositivo di “compensazione angolare”, studiato dalla ditta di Caldaro per proteggere non solo l’albero cardanico e la presa di forza del trattore, ma la fresa stessa dalle sollecitazioni del terreno. Con una richiesta di potenza alla trattrice compresa tra 250 e 390 cavalli, Supersoil è stata progettata per trinciare legna fino a 50 cm di diametro, per dissodare il terreno, per fresare radici e tronconi fino a una profondità di 30 cm, e per frantumare pietre fino a 40 cm di diametro. Insomma, il restyling operato dai tecnici della casa altoatesina, fiore all’occhiello della gamma, valorizza ancora di più la versatilità di un’applicazione già molto apprezzata dal mercato per le sue caratteristiche di robustezza (il telaio è in acciaio altoresistenziale Hardox) e di flessibilità operativa.

Gallery

I PIÙ LETTI degli ultimi numeri

GLI APPUNTAMENTI della meccanizzazione

24 - 26 luglio 2024 Tokyo Big Sight East Hall (Giappone) TECHNO-FRONTIER
26 - 29 luglio 2024 Libramont (Belgio) LIBRAMONT
30 lug. - 1 ago. 2024 Jakarta (Indonesia) INAGRITECH