Mondo Macchina: l'informazione dedicata alla meccanizzazione per
l'agricoltura, il giardinaggio e il movimento terra.
Versione ItalianaEnglish Version

Anno 2018 Numero 7-9

Giardinaggio
luglio - agosto - settembre 2018

Vigorosi e versatili, i nuovi propulsori Honda

La multinazionale giapponese ha annunciato il lancio, ormai prossimo, di una linea di motori a 4 tempi da due cavalli, efficienti e parsimoniosi nei consumi. Sono già in produzione, invece, i nuovi propulsori ad albero verticale della serie GCVx, la cui distribuzione in Europa è attesa per il mese di settembre

è imminente in casa Honda il lancio di un nuovo motore da due cavalli. Ad annunciarlo, con una nota tecnica, è lo stesso costruttore giapponese, che di fatto presenta in anteprima il GX 50, un 2 cavalli a quattro tempi. «Questo modello – spiega Honda – nasce dalla forte domanda di mercato per un’alternativa al classico due tempi. Cioè, per un motore più parsimonioso nei consumi, più efficiente e a misura di operatore». Pensato per applicazioni ad uso intensivo per le quali la batteria elettrica non è indicata – ad esempio, decespugliatori con impieghi fino a 6 ore al giorno, 5 giorni a settimana – il GX 50 unisce le caratteristiche di leggerezza e di compattezza tipiche di un due tempi (il rapporto potenza/peso di soli 0,32 kW/kg) a prestazioni ottimali (emissioni), bassi consumi di carburante, vibrazioni ridotte. Tra i punti di forza del nuovo 4 tempi Honda il filtro dell’aria – di carta – che garantisce una maggiore protezione e che agevola gli interventi di manutenzione (è più facile accedere ai componenti). Rinnovata anche la struttura, con un design con “protezione a ponte” (linee pulite in grado di armonizzarsi con l’estetica della macchina, specie se si tratta di decespugliatori), pensato per migliorare la stabilità dell’applicazione e per ridurre il rischio di graffi al coperchio durante la posa a terra dell’unità. Per un motore ormai prossimo al lancio, ce n’è un altro che ha già debuttato. Si tratta del GCVx, un propulsore ad albero verticale, sviluppato come diretta evoluzione della famiglia GCV, rispetto alla quale segna diverse innovazioni tecnologiche. Tra queste, la “Stable Combustion Technology (SCT)”, che, caratterizzata da una camera di combustione a “corsa lunga” e a design ottimizzato, e dal particolare posizionamento della valvola di aspirazione a V”, assicura una combustione più̀ efficiente anche con carburanti di scarsa qualità. A differenza dei suoi predecessori, i GCVx sono equipaggiati con sistema ACS (Auto Choke System) perfezionato – l’elemento di cera è stato collocato in una posizione ottimale – per offrire maggiore sensibilità, prontezza e precisione nel rilevamento delle condizioni ambientali come dei parametri del motore. «Così – precisa il costruttore – l’avviamento è ancora più veloce e il propulsore ancora più affidabile, in tutte le situazioni di lavoro». Progressi significativi sono stati fatti anche nel contenimento dei rumori ad alta frequenza, grazie al restyling del silenziatore e all’adozione di una protezione in resina. Altre innovazioni impattano sulla manutenzione del motore. Da menzionare, in particolare, la possibilità per l’utilizzatore di rimuovere la cartuccia del filtro dell’aria senza dover ricorrere ad attrezzi o utensili, e le procedure agevolate di scarico dell’olio, rese possibili dal riposizionamento del foro di scarico. E sempre in tema di manutenzione, la pulizia “no stress” del carburatore e la possibilità di intervenire sul motore senza smontarlo dalla macchina. Dal punto di vista estetico, queste soluzioni tecnologiche si traducono in una top-cover accattivante (la superficie è liscia, senza fori di raffreddamento) che offre agli Oem la massima libertà di personalizzazione. Coppia elevata, peso contenuto, prestazioni di assoluto livello con qualsiasi tipo di applicazione (ma in particolare con i tosaerba), certificazione EU Stage V sono dunque i tratti distintivi della nuova gamma di propulsori Honda. Motori ad albero verticale che il costruttore ha scelto di declinare in tre diverse cilindrate – 145 / 170 / 200 cc – per offrire, rispetto ai loro predecessori (i GCV), una possibilità di scelta ancora più ampia.

di Giovanni M. Losavio

Keywords: Honda Motori

Potrebbe interessarti anche

Tecnica
luglio - settembre 2019

La riduzione delle emissioni dei motori diesel

Giardinaggio
maggio - giugno 2019

V-Twin: il nuovo propulsore Honda

News
marzo - aprile 2019

Il Gruppo Comet sponsor in MotoGP

News
luglio - agosto - settembre 2018

Nuovo monocilindrico Command, firmato Kohler

LAMMA 07 - 08 gennaio 2020 Nec, Birmingham (UK)
admin@lammashow.co.uk
LANDSCAPE ONTARIO CONGRESS 07 - 09 gennaio 2020 Toronto (Canada)
showinfo@locongress.com
IRAN AGRISHOW 14 - 17 gennaio 2020 Teheran (Iran)
info@iranagrishow.ir
AED SUMMIT & CONDEX 14 - 17 gennaio 2020 Chicago, Il
jcruthers@aednet.org / sbrassel@aednet.org
SWISSBAU 14 - 18 gennaio 2020 Basilea (Svizzera)
info@swissbau.ch
INTERNATIONAL GREEN WEEK BERLIN 17 - 26 gennaio 2020 Berlino (Germania)
igw@messe-berlin.de
POLAGRA-PREMIERY 18 - 21 gennaio 2020 Poznan (Polonia)
IFEX 20 - 22 gennaio 2020 Tokyo (Giappone)
ifex-eng@reedexpo.co.jp
AG DAYS 21 - 23 gennaio 2020 Brandon Keystone Centre - Manitoba (Canada)
coordinator@agdays.com
AGRO+MASHEXPO 22 - 25 gennaio 2020 Budapest (Ungheria)
hungexpo@hungexpo.hu