L'informazione sulla meccanizzazione per l'agricoltura, il giardinaggio, componentistica e multifunzionalità.
Speciale

AGCO: hub produttivo a Breganze e nuove mietitrebbie Fendt

di Giovanni M. Losavio
ottobre - novembre 2014 | Back

Un impianto di verniciatura tra i più avanzati al mondo, composto da 13 linee sospese, 14 serbatoi, 39 pompe, 10 forni e una cabina polveri, in grado di reggere ritmi di lavoro davvero serrati (10 mietitrebbie al giorno); un sistema hi-tech robotizzato per la saldatura delle piattaforme di taglio; un nuovo centro prototipi e una nuova area dedicata alle spedizioni. E ancora: un dipartimento engineering connesso con i reparti omologhi del gruppo in tutto il mondo e organizzato secondo una divisione modulare del lavoro (ogni dipartimento si specializza nello sviluppo di determinati moduli per poi condividere le proprie conoscenze a livello globale); un centro visitatori, l'AgriDome, che si estende su un'area di 1.550 metri quadrati. Sono questi i numeri dell'European Harvesting Operations di Breganze (Vicenza) dove nascono e prendono forma le mietitrebbie dei marchi Agco. Acquisito tre anni fa, in soli 36 mesi l’hub produttivo della casa nordamericana è riuscito a diventare un punto di riferimento strategico per tutto il Gruppo, un centro di eccellenza dove vengono sviluppate tecnologie d'avanguardia per questo segmento di mercato. «I recenti investimenti effettuati a Breganze non possono che rimarcare il forte impegno di AGCO per la qualità – ha detto Francesco Quaranta, Vice President e General Manager Global Combines Harvesting – e negli ultimi 36 mesi abbiamo presentato al mercato significative novità di prodotto ed elevato in modo sostanziale i nostri processi produttivi». Novità che riguardano da vicino anche il mercato italiano nel quale debuttano, proprio a partire dalla stagione 2014-2015, le mietitrebbie Fendt, rappresentate a Eima International dai modelli Ibrida 9490 X (è il portabandiera della nuova serie X) con cingolatura e barra Power Flow da 10.70 m; dal modello 5275 C PLI e dal 6275 L MCS con barra Free Flow da 6,00 m. Naturalmente, nel corso della rassegna bolognese riflettori puntati anche sulle mietitrebbie a marchio Laverda e, in particolare, sulla AL Quattro Evo con barra Free Flow 6.00. Insomma, in un periodo di grandi cambiamenti globali per la meccanica agricola, è proprio nel nostro Paese che AGCO si prepara alle sfide del prossimo futuro.

Gallery

I PIÙ LETTI degli ultimi numeri

GLI APPUNTAMENTI della meccanizzazione

20 - 23 giugno 2024 Edimburgo (UK) ROYAL HIGHLAND SHOW
25 - 27 giugno 2024 The NEC, Birmingham (UK) GLEE
28 giu. - 13 lug. 2024 Mwalimu Nyerere International Fair Ground, Dar es Salaam (Tanzania) SABA SABA